Mezzo secolo di Ferramenta Montefeltro

Tra sacrifici e bellissimi ricordi, la famiglia Piva festeggia 50 anni di attività

Mezzo secolo di storia per la Ferramenta Montefeltro di via XXIV Maggio a Novafeltria. L'azienda festeggia ben 50 anni di attività e successi, dopo mille sacrifici. Nel 1963 un giovanissimo Sincero Piva, insieme ad un altro amico e collega, Leo Giannini, decide di lasciare il vecchio lavoro da meccanico e trebbiatore dall'officina dei fratelli Manenti a Maciano, per unirsi a Corrado Fabbretti che già lavorava nella ferramenta di Guerrino Calandrini. “A Maciano costruivamo macchine agricole - racconta Piva, che alla veneranda età di 82 anni lavora ancora alla Montefeltro - per tutta la vallata e lavoravamo in estate per la stagione della trebbiatura. Un giorno Calandrini, che era un cliente dei Manenti, ha chiesto a me e Giannini di proseguire il mestiere con Fabbretti, perché lui voleva andare in pensione e aveva due figlie femmine. E' stato un salto nel buio, che ci ha portato a fare tantissimi debiti, ma ci abbiamo provato, siamo riusciti a lavorare bene e a costruire un'azienda importante”. La prima sede era tra Corso Garibaldi e piazzale Roma. Il tempo passava e il mestiere dei tre soci veniva insegnato ai figli: entrano in azienda Amerigo Fabbretti prima,Valerio Giannini e Giorgio Piva poi e successivamente il quartogenito di Sincero, Paolo. Nel 1987 arriva la grande decisione: trasferirsi in una nuova sede, proprio sotto casa, in via XXIV Maggio, sulla statale Marecchiese. “Il passaggio dal vecchio al nuovo negozio è stato il più difficile - dicono Giorgio e Sincero - eravamo molto dubbiosi, soprattutto Sincero aveva paura. di sbagliare a lasciare il centro storico di Novafeltria. Ma alla fine è stato un successo. Ci troviamo ora in una sede facilmente accessibile anche da mezzi pesanti, e abbiamo acquistato altri spazi lungo la via”. Ora la Ferramenta vanta, accanto al lavoro della famiglia Piva, anche uno staff con tre dipendenti. “Nonostante le mille difficoltà abbiamo sempre superato i momenti di crisi - confida Giorgio - grazie alla cura e all’impegno che mettiamo nel lavoro. E soprattutto grazie al servizio che cerchiamo di dare alla nostra clientela”. La Ferramenta Montefeltro è sempre stata un punto di riferimento per tutta la Valmarecchia e migliaia di clienti si sono rivolti ad essa. Tra questi anche Roberto Benigni. “Curiamo anche la vendita di stufe di ogni tipo - spiega Giorgio - e qualche anno fa ne abbiamo spedita una in Sardegna per la casa del comico toscano”. “Abbiamo sempre lavorato sodo per quest'azienda, - spiega Sincero - se oggi siamo arrivati dove siamo è merito anche di mia moglie Marisa, e soprattutto dei miei figli Giorgio, Paolo e Nicoletta. Il loro aiuto è stato fondamentale. Ringrazio anche gli altri due fratelli, Massimo e Stefano, per il supporto che ci hanno sempre dato”. Il futuro? E' ora tutto da inventare. La Ferramenta Montefeltro infatti non si ferma, ma è un vulcano di novità. “Pensiamo già al rinnovamento - dichiara Giorgio - vorremmo ampliare la nostra sede e la gamma di merceologia offerta. E sviluppare ancora di più il servizio all'esterno, per la consegna diretta alle varie imprese della vallata . E poi, mio figlio Lorenzo, e i tre piccoli maschi di Paolo... sono già pronti a prendere i nostri panni”. Se la famiglia Piva continua così, la Ferramenta Montefeltro arriverà a festeggiare anche un secolo di vita.

Articolo uscito sul mensile "In Valmarecchia" Luglio 2013, consultabile sul sito lavalmarecchia.it